giovedì 22 gennaio 2015

SEI FIDANZATA? UNA DOMANDA DA EVITARE


MARIO DOMANDA:

Ciao RD piacere sono Mario, ho bisogno anche io di un tuo consiglio, mi sono imbattuto in una ragazza che mi manda letteralmente in pappa il cervello. Frequentiamo un corso, io sono letteralmente distaccato, non sono timido ma non socializzo tanto, lei mi coinvolge sempre e molte volte mi tocca su braccia e gambe.

Le ho domandato  se ha un ragazzo e molto tranquillamente le ho chiesto di uscire ... e lei mi ha  detto: "ma come amici vero ? non voglio darti false speranze.." Mi ha spiegato che ha chiuso una relazione da 5 mesi e non vuole prendersi l'impegno di una nuova relazione. Nonostante ciò mi continua a toccare e mentre le parlo si accarezza i capelli ... non riesco ad interpretare il suo atteggiamento e non sò come poterla sedurre o capire le sue vere intenzioni visto che continua a mandarmi dei segnali d'interesse. Aspetto ansiosamente un tuo consiglio.

RD RISPONDE:

Caro Mario, quando conosci una ragazza l'ultima cosa che devi domandarle: è chiederle se è fidanzata. Per 2 motivi ben precisi:


1 Facendo questa domanda, le dimostri subito che sei super interessato, e non bisogna mai telegrafare subito il proprio interesse, se fai capire ad una donna che sei super interessato fin dal primo istante, le darai la possibilità di condurre il gioco della seduzione, avrà lei il coltello dalla parte del manico.

2 Se una donna vuole uscire con te anche se è fidanzata, se le poni questa famosa domanda, ci sono molte possibilità che cambi idea, perché per una questione di principio e coerenza per non fare la figura della "zo**la" rifiuta l'invito.

Quindi se non è la donna a toccare questo tasto, evita.

Quando una persona ha da poco chiuso una relazione, che sia donna o uomo, nella maggior parte dei casi,  a meno che non ha lasciato il partner per un altro, si desidera rimanere un po' di tempo da soli, per riflettere, per metabolizzare la cosa, perché non si ha la lucidità e la voglia di iniziare un nuovo rapporto. Tuttavia come dico sempre devi essere tu bravo a portare la donna al punto.

Da come mi hai descritto la situazione, ci sono dei forti segnali d' interesse da parte sua nei tuoi confronti, molto probabilmente le piaci, ma poiché si è lasciata da poco, come ho spiegato poc'anzi , non se la sente di iniziare una nuova relazione amorosa. In questo caso non ti conviene essere diretto ,  ma ti consiglio invece  di fare un bel giro largo per poi arrivare al fulcro.

Non devi fare altro che aumentare la fiducia ed il comfort , devi fare in modo che lei con te si senta a suo agio , senza forzare la cosa, tu devi uscire con lei per conoscerla e farti conoscere, una volta raggiunta la giusta confidenza,  attraverso il tempo che passate insieme, durante il corso,o magari in  qualche uscita  che può essere un caffè, un aperitivo od una cena.

Quando le proporrai l'invito, se ti dice "da amici" rispondile semplicemente: "certamente , io penso che sei una bella persona e mi fa piacere trascorrere del tempo con te".

Quando la situazione si sarà scaldata  al punto giusto allora potrai provarci, sempre se non è lei a farlo per prima.

A volte le donne mettono alla prova gli uomini per vedere fino a che punto ci tengono, non farti intimorire da quello che dice, soprattutto se i segnali del suo linguaggio del corpo sono in controsenso con le sue parole.

Ovviamente se dopo un po' di tempo che la frequenti vedi che la cosa non è realmente corrisposta, allora in quel caso puoi metterci una pietra sopra ed andare avanti per la tua strada, però ricordati che chi non risica non rosica...

Spero di esserti stato di aiuto, in fede

RD









Nessun commento:

Posta un commento

HAI ANCHE TU UNA DOMANDA DA CHIEDERE O UN PROBLEMA DA RISOLVERE? Se vuoi ricevere un consiglio da RD inserisci la tua richiesta nel form riservato ai commenti (otterrai una risposta tra i 10 ed i 30 giorni) la risposta sarà pubblicata o nei commenti, o divulgata in un post.
Se invece hai bisogno di PRIVACY e preferisci avere la soluzione al tuo problema in BREVE TEMPO contatta RD Attraverso il servizio di Consulenza Personalizzata via email skype o telefono.