martedì 3 maggio 2011

C'E' SEMPRE UNA SOLUZIONE


Cari amici di RimorchiaDonne, oggi voglio raccontarvi una storia realmente accaduta, che può aiutare a capire a molti di voi che nella vita non bisogna mollare mai , perchè in ogni cosa,c’è sempre una soluzione.

Aron Ralston è un alpinista statunitense,noto in tutto il mondo per la storia che sto per raccontarvi….

Aron conosce molto bene il Gran Canyon dello Utah, per lui è come una seconda casa, è abituato a muoversi da solo, e conosce quelle rocce come le sue tasche, è il 25 aprile del 2003 quando Aron parte da casa la sera del venerdì per trovarsi nel Gran Canyon già il sabato mattina. Porta con sé la sua solita attrezzatura : moschettoni,frontale, imbrago, corde e viveri per un giorno, si era scordato però nell’armadio il suo fedele coltello svizzero…fortunatamente ha con se un altro coltello meno efficace di quello svizzero che ha pagato 15 dollari, ma che avrà una straordinaria importanza nel corso degli eventi…. Durante l’escursione Aron incontra e conosce due ragazze, trascorre con loro un po’ di tempo e poi riparte da solo verso la sua meta. Ed è in questo momento che accade il fattaccio : Aron si muove in una stretta gola del Canyon quando all’improvviso un grosso masso gli piomba sul braccio, la mano e il polso sono schiacciati dalla roccia. L’alpinista prova in tutti i modi a liberarsi, ma nonostante i numerosi tentativi, non c’è verso di liberare l’arto schiacciato dal masso…passano così 5 giorni, intrappolato in quella posizione stremante, senza niente da mangiare e senza acqua, Aron per idratarsi beve la sua urina.. nel Gran Canyon di giorno fa molto caldo e la notte molto freddo, Aron è sfinito, il sole gli procura allucinazioni, ed è stata una di queste a salvargli la vita, infatti l’alpinista ha un’allucinazione premonitrice… vede all’improvviso un bambino che corre, e nella sua testa è convinto che quello è suo figlio, ma Aron in realtà non ha ancora avuto un figlio, ma per lui quello è suo figlio nel futuro, quindi se lui ha un figlio nel futuro significa che non può morire oggi…così Aron con grande lucidità analizza la situazione , e trova una soluzione per liberarsi dal masso…atroce, spietata, ma vincente : prende il coltello e si amputa da solo la mano,liberandosi finalmente dal masso, riesce a non svenire, tampona l’emorragia e ritorna indietro, fino a quando non incontra un gruppo di alpinisti a cui chiede aiuto e urgente soccorso medico, poco dopo un elicottero preleva Aron e lo porta in salvo.

La vicenda destò molto interesse nei media e Aron Venne invitato a raccontarla in numerose trasmissioni televisive, nel 2004 ha scritto un libro dove ha raccontato la sua storia, intitolato “Between a Rock and a Hard Place”, il quale è corredato dalle foto che lo stesso Aron aveva scattato durante quei momenti, alla sua storia si è ispirato il
film “127 ore" che è uscito in Italia il 27 febbraio 2011.

Ancora oggi Aron continua a scalare le vette, in seguito all’incidente, gli è stata impiantata una triplice protesi, su cui si può montare 8 differenti mani.


Sono sicuro che alcuni di voi staranno pensando “ si ok! Storia incredibile, ma cosa c’entra questo argomento con RimorchiaDonne?”

Cari amici c’entra perché come in tutte le storie, anche in questa c’è una morale: non bisogna mai abbandonarsi a se stessi, non bisogna mai darsi per vinti, non bisogna mollare mai, dobbiamo lottare con tutte le nostre forze per sopravvivere agli avvenimenti che ci possono capitare, a volte nella vita per andare avanti dobbiamo lasciare qualche pezzo di noi alle nostre spalle…Così come Aron ha perso la sua mano ritrovando però la sua vita, nell’amore e nel rimorchio a volte se non riusciamo a risolvere un problema dobbiamo prendere decisioni, drastiche e spietate, a volte se non riusciamo a stare bene con la persona a cui vogliamo bene ,dobbiamo dare un taglio al rapporto, è un modo drastico ma vincente per liberasi da una situazione stremante, per poi ricominciare a vivere in nuove e fantastiche avventure che la vita ci riserva, fino a raggiungere la meta tanto desiderata.

Nessun commento:

Posta un commento

HAI ANCHE TU UNA DOMANDA DA CHIEDERE O UN PROBLEMA DA RISOLVERE? Se vuoi ricevere un consiglio da RD inserisci la tua richiesta nel form riservato ai commenti (otterrai una risposta tra i 10 ed i 30 giorni) la risposta sarà pubblicata o nei commenti, o divulgata in un post.
Se invece hai bisogno di PRIVACY e preferisci avere la soluzione al tuo problema in BREVE TEMPO contatta RD Attraverso il servizio di Consulenza Personalizzata via email skype o telefono.