giovedì 25 novembre 2010

RICONQUISTARE LA MIA DONNA


IL RAGAZZO DELL’EMAIL CHIEDE

Ciao!! Sono un ragazzo di 25 anni ed ho passato un anno ed un mese con una splendida ragazza di 17 anni, da due mesi ne ha compiuti 18. Inaspettatamente, dopo che lei si era lasciata per l’ennesima volta col suo ex-ragazzo, col quale stava insieme tra tira e molla, da 2 anni, ci siamo trovati, ed è stato, piano piano, scoprirsi Innamorati l’uno dell’altra, in maniera indissolubile, tanto che abbiamo sempre fatto spontaneamente progetti per il futuro insieme. Però, c’è stato sempre di fondo un problema mai risolto, il fatto che volessi ci vedessimo 2 volte alla settimana, che mi lamentassi spessissimo che avesse sempre qualche impegno e che mi sembrava non mi considerasse una delle sue principali priorità nella vita, se non più importante dello studio, quantomeno, sullo stesso piano, problema dovuto secondo me alla differenza di età, di maturità e di vita, io studente Universitario, più grande, con più libertà ovviamente, lei studentessa Liceo Classico, più piccola, donna e quindi soggetta a minore libertà anche a causa di genitori vecchio stampo. Mi sono adattato completamente a questa situazione, per Amor suo, essendo più grande a cercando di fare il possibile. Le ho fatto sempre sorprese, trattandola veramente come una Principessa, tanto che lei mi diceva sempre che ero l’Uomo della sua vita…ma lei mi ha sempre fatto capire alla fine che se non stava bene con sè stessa, non riusciva a stare bene neanche con me, ma che il Suo Amore era uguale al mio, solo che lo dimostrava in modo diverso. Comunque dava priorità quasi assoluta allo studio, alla famiglia e dava molta importanza alle amiche, con le quali comunque và a scuola in classe insieme e si vede tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19.30-20.00 dal lunedì al venerdì per studiare, ed ora anche il Sabato per uscirci, visto che non stiamo più insieme. Tutto il mese di Settembre è stato un periodo diciamo, non buonissimo, perchè la rimproveravo di avere sempre impegni nel week-end, anche per colpe non sue, e lei mi diceva che dopo esserci sentiti al telefono spesso piangeva e non stava bene. Alla fine, il 24 Settembre, lei mi ha palesato dei dubbi sul nostro rapporto. Mi ha detto che non mi vedeva abbastanza integrato con le sue amiche, che avrebbe voluto salissi sopra casa sua per prendere un caffè per stringere con i suoi che avevo conosciuto già alla sua festa dei Diciott'anni, e che avrebbe voluto conoscere anche i miei genitori...e che abbiamo alcune incompatibilità caratteriali, tipo il mio essere ritardatario, mentre lei è precisissima negli orari, le mie lamentele sul fine settimana, che a suo dire, le avevano messo talmente tanta ansia addosso, da farle avere paura di dirmi che doveva tornare prima il sabato pomeriggio, se avesse avuto qualche impegno, per via della mia reazione, e la mia mania di precisione e pulizia, poichè l'ho costretta a farla diventare come me, per esempio ogni qualvolta mangiavamo insieme la forzavo un pochino ad andarsi a lavare le mani....mi ha detto anche che soffriva del fatto tenessi nascosta la nostra relazione ai miei amici maschi, più grandi di me, mentre le mie amiche già ne erano a conoscenza, ma io mi sono sempre giustificato dicendole che lo facevo per proteggerla, per evitare commenti scurrili da parte loro, che mi avrebbero dato fastidio, ma lei ne soffriva perchè si sentiva come una cosa della quale vergognarsi per me. Io le ho risposto che, tempo al tempo, avrei sicuramente creato l'occasione per farle conoscere i miei, e salire a prendermi questo benedetto caffè dai suoi, e che con le sue amiche il problema era mio, poichè tendo ad essere, individualista e fondamentalmente, un lupo un pò solitario, e che ai miei amici, prima o poi, glielo avrei detto...ed anche al resto dei miei difetti avrei cercato porre rimedio col tempo, come stavo già facendo col problema del ritardo...Poco dopo avermi chiesto scusa via sms per avermi fatto preoccupare per i suoi dubbi, la sera del 24 Settembre, quando ci siamo sentiti ho voluto ritirare fuori il discorso, e alla fine, dopo un tira e molla, lei mi ha posto di fronte ad un bivio: "Più di così non posso cambiare, non ce la faccio, non è giusto, faccio il massimo, se mi accetti bene, sennò lasciami, e sbrigati a darmi una risposta perchè devo andare a lavarmi i capelli"..questo più o meno il concetto. Al che io, siccome si stava comportando con arroganza, e per orgoglio, le ho risposto: "Sai che c’è? Vai a quel paese, sei una stupida e pur avendo sofferto già in passato non hai capito proprio nulla, non hai capito quello che avevi vicino, avevi l’oro in mano e non lo hai capito…" soffocando le sue implorazioni e preghiere di ripensarci e dicendomi: "Stai buttando via una cosa bella...". Lascio immaginare che comunque siano volate parole grosse ed offensive da parte mia, mentre lei cercava di farmi rinsavire, inutilmente. Insomma sono stato uno stupido, per mancanza di esperienza e forse, anche per mettere alla prova il suo Amore. Non ci siamo sentiti per i successivi 6 giorni, nei quali l’ho cancellata da facebook, e proprio perchè non si era fatta ancora sentire, mi sono creato un contatto falso su facebook, chiedendole l'amicizia, e spacciandomi per uno che si ricordava di lei, che mi conosceva, insomma dicendole un sacco di fandonie..nella stessa comunicazione in chat mi comunicò che mi aveva aggiunto proprio perchè aveva capito che ero io, e dopo avermi fatto alcune domande su chi fossi e come facessi a sapere tutte quelle cose su di lei, mi ha sgamato subito...credo di aver fatto una grossissima cavolata, e lei oltre ad incavolarsi moltissimo, mi ha dato dell’immaturo, cosa che non ritengo vera perchè l’ho fatto per Amore, perchè senza di lei non posso vivere e perchè mi manca troppo, mi è crollato tutto addosso. La sera del 6° giorno dopo che ci eravamo lasciati, mi sono presentato sotto casa sua con un pacchetto di cioccolatini, per riappacificarmi, ma, dopo aver parlato col papà al citofono che me l'ha negata, è scesa, dopo tempo, tutta seria e glaciale, e mi ha detto che adesso non aveva intenzione di ricominciare, che gli è mancata la fiducia, che non provava quello che provava prima, che non sa se prova affetto oppure qualcos’altro, che sta bene, meglio ora che prima, che ha recuperato i suoi spazi, che se ne avesse avuto intenzione, sarebbe venuta lei a cercarmi, che non riesce ad uscire 2 volte alla settimana perchè deve studiare, che si è confrontata anche con le amiche di classe che le hanno detto che ha pienamente ragione, che eravamo incompatibili caratterialmente, che mi ha voluto veramente bene sennò non ci sarebbe stato tutto quello che c’è stato, che non può essere lasciata e poi ripresa…"che adesso vedrò se rimane zitella, che se valevo come l'oro, perchè allora sono venuto da lei"??...è orgogliossissima, e non mi ha dato neanche il tempo di spiegarle le mie ragioni, mi ha solo offeso…ed umiliato...insomma un vero guaio. Il 9° giorno ho provato a contattarla su messenger, ma è sempre stata fredda e glaciale, senza lasciare intravedere spiragli…e il 10° giorno, ho deciso di chiamare una sua amica stretta, le ho chiesto come stava la mia ex, e ho cercato di capire come si comportasse, cosa facesse...come fosse possibile che abbia perso l'Amore in 10 giorni...ottenendone in pratica un quadro fosco...L'indomani, mi decido a chiamarla sul cellulare, per vederci e chiarirci di persona, dicendole che dovevo assolutamente dirle delle cose importanti, ma glaciale, mi ha risposto, che vedersi va bene, ma che la sua decisione è già stata presa e che qualsiasi cosa le avessi detto avrebbe potuto cambiare le cose. Il giorno dopo ci siamo visti e le ho portato un quadro di una foto di cui lei aveva fatto un puzzle, che mi aveva regalato a San Valentino, di noi due insieme abbracciati e una lettera antica con una poesia di Pablo Neruda insieme a due mie righe chiusa con la ceralacca, dopo averla letta mi ha detto piangendo che si sentiva in colpa...e dal momento che la volta precedente non ho neanche avuto la possibiltà di dirle che avevo capito i miei sbagli, le ho detto che sono stato un'idiota, che le avevo tolto l'aria, la sua libertà, i suoi spazi, pretendendo di volerla plasmare secondo i miei voleri e secondo i miei difetti, che amare significa accettare una persona così com'è e che riprovando la nostra unione sarebbe più solida e migliore..ma mi ha risposto categoricamente che lei sa che io mi sono reso conto dei miei sbagli, ma il problema è il suo, sa che io l'ho trattata come una principessa e che un altra persona che le vuole bene come me è sicuro che non la trova, ma che ha preso la palla al balzo e che non prova gli stessi sentimenti di prima perchè non mi ama più, che se non l'avessi lasciata prima o poi l'avrebbe fatto capitare lei o comunque sarebbe successo lo stesso...e che non vuole prendermi in giro riprovando per due giorni e lasciandomi il terzo perchè non me lo merito...che devo cogliere altre occasioni...senza coltivare false speranze...l'amicizia poi, verrà col tempo, perchè adesso è troppo presto...Dico solo che il 19 Agosto, un mese prima, quando aveva festeggiato il 18° compleanno, mi aveva regalato per il nostro anniversario un anello d'acciaio con incise dentro le nostre iniziali...Adesso però, vedo che lei è serena, su facebook ha messo una foto abbastanza diversa da quelle che erano il suo standard, le cambia spesso, e ho visto delle sue foto con le amiche in discoteca all’ 01.00 di notte, quando lei diceva che il padre la faceva uscire di rado la sera e figurati in discoteca, dove era andata una sola volta ad una festa dei diciott'anni di una sua carissima amica... mi sembra tutto così strano, e non vorrei pensare che, diciamo, abbia già guardato avanti...cosa pensi dovrei fare per riconquistarla se possibile? Dall 6 ottobre, non la cerco più categoricamente....ed il 21 ottobre, il giorno del mio compleanno, mi ha mandato un messaggio privato su facebook carino e gentile per gli Auguri chiedendomi pure come stessi....alle 7.20 di mattina...al che io le ho risposto alle 10 di sera dicendole che in pratica è stato giusto lasciarsi, che per noi non era ancora il momento, e che magari ci saremmo rivisti col tempo da buoni amici e che questo è un periodo di grandi cambiamenti per me...adesso vedo che lei pubblica link su facebook come a voler dire "io sono qui"...o almeno così a me sembra....ho provato anche a farla ingelosire da poco....dal 1 novembre 2010....tramite una mia carissima amica bellissima che si è prestata allo scopo...ovviamente su facebook...e vedo che oggi stesso il 2 pare che abbia cessato di mandarmi questi messaggi criptici ed ha aggiunto anche un bel ragazzo tra i suoi amici....non so insomma se ho fatto bene o male....Scusami ti ho scritto un romanzo ma dovevo farti capire precisamente la situzione. Capiscimi. Mi sono dilungato troppo è vero, ma volevo fornirti più dettagli possibili. Grazie in anticipo per quello che potrai fare per me.

P.S Se servono chiarimenti o delucidazioni, sarò disponibile a fornirli...

Guarda, nonostante la giovane età, lei è molto più matura delle coetanee, e mi ha sempre detto che mi vedeva come un futuro padre dei suoi figli ed un compagno perfetto, che mi voleva sposare e che un altro ragazzo come me non lo avrebbe mai trovato, che avrebbe rinunciato volentieri, per una storia seria, a fare alcune cose tipiche della sua età, tipo uscire sempre con le amiche, o cambiare ragazzo ogni secondo. Non mi sembra di averla soffocata, il problema è che alle volte mi comportavo da padre nei suoi confronti, mettendo becco nella gestione della sua paga mensile, poichè quando uscivamo, lei coi soldi stava sempre tirata, non perchè voleva che pagassi io, assolutamente, ma perchè si andava a comprare roba di accessori e abbigliamento, e magari poi doveva misurarsi al millimetro...poi mettevo becco nel suo modo di studiare, dicendole che se studiava così alle superiori figuriamoci cosa avrebbe fatto all'Università...ma lei vedeva queste cose come una violazione della sua libertà...e in ultimo forse la riempivo di lamentele, poichè ripeto, in palestra ci andava, al corso di patente và attualmente, quando alcuni giorni non aveva compiti usciva a fare shopping oppure a prendersi un aperitivo con le amiche in zona sua...però per me il tempo, tolto il sabato che era sacrosanto, era sempre difficile da trovare...o comunque ero sempre in bilico..non so spiegarmi come questa situazione abbia potuto prendere questa piega. Poi adesso, è successa un' altra cosa strana...una mia vecchia conoscenza delle superiori, una ragazza carina di 22 anni, si è improvvisamente fatta viva su facebook all'incirca 2 settimane fà (premetto che è fidanzata) e, ha come amici in comune, un'amica sia della mia ex, che delle sue amiche.. stranamente, parlando in chat, ha attaccato bottone, in modo carino, io poi le ho dato spago e l'ho ricercata, e mi ha detto che le sua storia insomma, sta a cocci, e alla fine, dopo averle dato il mio numero e lei il suo, ed essersi messi d'accordo, mi ha proposto di uscire per oggi pomeriggio...il guaio è che le ho detto "solo da amici vero?" e lei "ovvio, per chi mi hai presa?"...le ho confidato di avere problemi sentimentali e che non me la sento proprio di impelagarmi in un'altra situazione...facendo poi tutto da solo...poi mi ha detto che sarebbe stata disponibile a vedermi mercoledì 20 Ottobre, ma poi mi ha detto che stava male..secondo me una balla...che sotto sotto sia una tattica della mia ex per sapere, per interposta cosa faccio? Misà che sono stato stupido ad essere sincero con questa persona...detto questo COSA MI CONSIGLI DI FARE??? ;)

RIMORCHIADONNE RISPONDE

Caro amico di rimorchiadonne, non ho bisogno di altri chiarimenti e lucidazioni, mi hai detto praticamente tutto.

Penso che sei stato un po’ troppo invadente ed ossessivo con questa ragazza, per questo ti dedicava poco tempo, perché non la facevi respirare, credo che a nessuno piacerebbe essere comandato a bacchetta dal proprio partner, comunque ormai quel che è fatto è fatto, ed è inutile piangere sul latte versato, e se continui a parlare della tua ex alle nuove situazioni che ti capitano non riceverai molti risultati positivi.

Per quanto può essere matura ha sempre 18 anni e tu 25, dovresti provare ad uscire con ragazze più grandicelle per non avere più problemi di uscita ed orari.

Ti consiglio di lasciarla perdere, se proprio deve essere come già ti ha detto…si farà viva lei.

Hai già fatto abbastanza per questa situazione, quello che devi fare ora : è conoscere altre ragazze e pensare a divertirti e come dice il detto: chiodo schiaccia chiodo. Però nella prossima storia che ti capiterà e stanne certo che ti capiterà, cerca di essere meno ossessivo, in ogni rapporto ci vuole il giusto equilibro, non bisogna essere troppo distaccati ma nemmeno troppo vicini, bisogna concedere la giusta libertà, non puoi decidere quando deve uscire con le amiche o come deve spendere i suoi soldi, ti farebbe piacere se una ragazza facesse lo stesso con te? Credo proprio di no.

Spero di esserti stato di aiuto, ti lascio con la canzone di Marco Ferradini : Teorema


1 commento:

  1. Mamma mia che super spiegone tecnico! Caro 25 enne ma quanto ti ci voleva per capire che a lei gliene fregava ben poco?! Dai su..una che ti dice: "decidi se lasciarmi o meno ma decidi in fretta perchè devo lavarmi i capelli!" tu la stai ancora a sentire?!
    Per forza che poi vi mollano per i ragazzi con i controco*****ni...scusa la franchezza!
    Andrea

    RispondiElimina

HAI ANCHE TU UNA DOMANDA DA CHIEDERE O UN PROBLEMA DA RISOLVERE? Se vuoi ricevere un consiglio da RD inserisci la tua richiesta nel form riservato ai commenti (otterrai una risposta tra i 10 ed i 30 giorni) la risposta sarà pubblicata o nei commenti, o divulgata in un post.
Se invece hai bisogno di PRIVACY e preferisci avere la soluzione al tuo problema in BREVE TEMPO contatta RD Attraverso il servizio di Consulenza Personalizzata via email skype o telefono.